Categoria Articolo

Consiglio Comunale del 28 novembre 2014


Postato il nella categoria Archivio 2011 - 2022

Sono tre le importanti delibere approvate dal consiglio comunale di Soveria Mannelli nell'ultima seduta del consiglio comunale che aprono una nuova fase per quanto concerne la situazione economica dell'Ente e che tenta di chiudere anche alcune delle numerose pendenze lasciate in eredità alla nuova amministrazione da vecchie gestioni.
In particolare l'Assise comunale ha deciso di fare onore al debito contratto dal Comune nei confronti della ditta "Gentile Domenico" con sede a Carlopoli ed ammontante a 63.800,70 euro che sarà pagata, così come concordato col creditore, con un piano di rateizzazione triennale, così ripartito: 5.000,00 euro con imputazione all'esercizio 2014; 25.000,00 euro con imputazione all'esercizio 2015; 33.800,70 euro con imputazione all'esercizio 2016. Il debito era stato contratto nel 2008 per far fronte ad una emergenza ambientale che aveva riguardato la zona di Soveria Mannelli. In quella circostanza furono investite per intervenire ed effettuare i lavori di somma urgenza due ditte: "Gentile Domenico" e "Pietro Scalise" di Soveria Mannelli. Ma, mentre quest'ultima era stata liquidata nell'interezza della somma pari a 51.135 euro, quella di "Gentile Domenico" ancora avanzava il compenso per intero. Da qui la decisione dell'Amministrazione comunale, di sanare questa disparità di trattamento.
La seconda delibera, invece, ha riguardato il debito che l'amministrazione ha nei confronti di Michele Cardamone per il fitto dei locali che ospitano l'alloggio del comandante della compagnia dei carabinieri di Soveria Mannelli e relativo all'anno 2013. In questo caso il pagamento della somma sarà effettuato con copertura su apposito stanziamento del Bilancio 2014 definito in sede di assestamento.
Non meno importante, infine, l'approvazione, passata con l'astensione dell'opposizione, della delibera relativa alla variazione di assestamento di bilancio 2014.
Si tratta di atti importanti che, sebbene in minima parte, tendono a dare un piccolo contributo alla già difficile economia a causa della crisi che sta attraversando l'Italia e, di conseguenza, anche il nostro centro.
Soddisfatto dell'esito dei lavori consiliari, il sindaco, avv. Giuseppe Pascuzzi, ha evidenziato che, «a fronte di un disavanzo certificato, quanto approvato oggi rappresenta un ulteriore tassello in direzione della normalizzazione dei conti dell'Ente. Con l'approvazione della delibera riguardante il pagamento del debito nei confronti della ditta "Gentile Domenico", poi, abbiamo anche dato un segnale nuovo che è quello della equità di trattamento da parte dell'Ente nei confronti di ditte che hanno operato per questa amministrazione negli anni passati. Il nostro impegno, infatti, è quello di proseguire su questa strada e di contribuire al risanamento di quella che era la condizione delle casse comunali trovate al momento del nostro insediamento. Riteniamo importante, infine, operare per la programmazione e la intercettazione dei fondi comunitari e nazionali per lo sviluppo reale e concreto di questo territorio a partire dalla gestione dei rifiuti».
Il primo cittadino, inoltre, ha colto l'occasione per porgere i suoi auguri ai presidenti della Regione, Mario Oliverio, e della Provincia di Catanzaro, Enzo Bruno, con i quali spera «in una fattiva collaborazione per la soluzione dei problemi che interessano il nostro territorio. Finalmente - ha aggiunto - abbiamo un interlocutore certo ed attento alla Regione di cui nei prossimi anni la nostra comunità potrà avvertire la presenza e l'interesse su questa zona che rappresenta un centro importante per tutta l'area del Reventino. Cosa che, purtroppo, non abbiamo avuto finora, nonostante come territorio esprimessimo un assessore regionale e la conseguenza di ciò è sotto gli occhi di tutti».